studio-notarile-notaio-torino

Fiscalità della donazione

La fiscalità è commisurata al rapporto di parentela con i donatari su una base imponibile, in caso di beni immobili, pari alla Rendita catastale moltiplicata per i coefficienti di Legge: x 115,5 per la prima casa, x 126 per la seconda casa.

Si ottiene così un valore fiscale che corrisponde alla piena proprietà; tale valore può essere decurtato del valore dell’usufrutto in caso di donazione della nuda proprietà con riserva di usufrutto secondo le seguenti percentuali commisurate all’età dell’usufruttuario:

• Età usufruttuario da 0 a 20 anni | Valore Usufrutto 95%

• Età usufruttuario da 21 a 30 anni | Valore Usufrutto 90%

• Età usufruttuario da 31 a 40 anni | Valore Usufrutto 85%

• Età usufruttuario da 41 a 45 anni | Valore Usufrutto 80%

• Età usufruttuario da 46 a 50 anni | Valore Usufrutto 75%

• Età usufruttuario da 51 a 53 anni | Valore Usufrutto 70%

• Età usufruttuario da 54 a 56 anni | Valore Usufrutto 65%

• Età usufruttuario da 57 a 60 anni | Valore Usufrutto 60%

• Età usufruttuario da 61 a 63 anni | Valore Usufrutto 55%

• Età usufruttuario da 64 a 66 anni | Valore Usufrutto 50%

• Età usufruttuario da 67 a 69 anni | Valore Usufrutto 45%

• Età usufruttuario da 70 a 72 anni | Valore Usufrutto 40%

• Età usufruttuario da 73 a 75 anni | Valore Usufrutto 35%

• Età usufruttuario da 76 a 78 anni | Valore Usufrutto 30%

• Età usufruttuario da 79 a 82 anni | Valore Usufrutto 25%

• Età usufruttuario da 83 a 86 anni | Valore Usufrutto 20%

• Età usufruttuario da 87 a 92 anni | Valore Usufrutto 15%

• Età usufruttuario da 93 a 99 anni | Valore Usufrutto 10%

Oltre all’imposta di donazione sono dovute per i beni immobili le imposte ipotecarie e catastali nella misura del 2% e dell’1%, rispettivamente; se si tratta di abitazione, prima casa per il donatario è dovuta solo l’imposta fissa di Euro 200,00 per ogni imposta.

L’imposta di donazione è così stabilita:

1. per i donatari in linea retta (genitori, figli, nipoti) e per il coniuge c’è una quota esente da imposta fino a 1.000.000,00 (unmilione) di Euro per ciascun donatario; la parte che supera tale limite paga l’aliquota del 4%.

2. I donatari in linea collaterale, fratelli e sorelle, hanno una quota esente da imposta fino a 100.000,00 (centomila) Euro, oltre pagano il 6%.

3. I donatari parenti in linea collaterale fino al quarto grado pagano il 6% di imposta senza quote esenti.

4. I donatari parenti oltre il quarto grado e gli estranei pagano un’imposta dell’8%, senza quote esenti.

Per un esatto conteggio richiedere il preventivo fornendo i dati catastali, rapporto di parentela, età donante in caso di riserva di usufrutto e/o valore beni mobili – attività oggetto di donazione.

Tipologie di donazione:
Donazione con riserva di usufrutto

Donazione con riserva di usufruttoNella donazione con riserva di usufrutto il donante si riserva l’usufrutto vita natural durante del bene che intende donare; se si tratta di bene immobile, il diritto di abitarlo o di concederlo in locazione, se il bene è denaro o...

leggi tutto
×